Sentiero dell'arcobaleno

Presentatore

Anna Klassen per il CSD Alliance Jena

Breve descrizione della proposta

Situazione iniziale: tra il 7 e l'11% della popolazione si identifica come lesbica, gay, bisessuale, trans*, intersessuale o queer (abbreviazione: LGBTIQ*). Allo stesso tempo, c'è una mancanza di adeguata rappresentanza e visibilità nella città di Jena. Per esempio, le offerte (socio)culturali sono quasi esclusivamente organizzate da attori volontari. Come risultato, da un lato, c'è una mancanza di informazioni accessibili a bassa soglia sulla comunità LGBTIQ*, le sue realtà e le sue preoccupazioni per la popolazione generale. D'altra parte, i giovani in procinto di trovare la loro identità difficilmente prendono modelli positivi.

Obiettivo: Le informazioni sulla comunità LGBTIQ* dovrebbero essere rese accessibili al pubblico, in combinazione con una passeggiata all'aria aperta.

A tal fine, sette cartelli saranno eretti: Sei nei colori dell'arcobaleno e un segno riassuntivo. Le targhe sarebbero state realizzate da Lehrpfad Service, e il design sarebbe stato fatto da Susanne Umscheid, che ha una precedente esperienza nel design a tema LGBTIQ*.. Per rivolgersi al maggior numero possibile di persone, i pannelli verrebbero collocati, per esempio, a Seidelpark e lungo Roland-Ducke-Weg, dove molte persone vanno a passeggiare.

Costi

5.000 €

Opinione dell'amministrazione

La proposta non è valida.

Due aspetti sono decisivi per questo:

In primo luogo, il paradiso è un parco monumentale e la caratteristica principale è l'esaltazione artistica del paesaggio della pianura alluvionale. Quindi, per la conservazione del monumento culturale, la conservazione o il restauro della concezione artistica del giardino è essenziale.

Pertanto, non è possibile nel paradiso.

In secondo luogo, la proposta non è fattibile per ragioni finanziarie.

Trattandosi di un'installazione in uno spazio pubblico, che ha anche delle conseguenze in termini di diritto assicurativo, l'installazione deve inevitabilmente essere realizzata anche dalla città. I costi per ogni palo o piede di ogni tavola sono circa 250-300€.
Inoltre, a causa del verificarsi quasi quotidiano di atti di vandalismo nel paradiso, ci si deve aspettare che possano sorgere maggiori costi di manutenzione e cura. Per esempio, pulire i graffiti costa almeno 70€ e aumenta a seconda del grado e del tipo di spruzzatura.

Categoria

Coesione sociale

Anno

2020

Stato

non valido

Voti

0